Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di webmaster (del 22/02/2008 @ 23:31:46, in ITALIANO, linkato 1204 volte)

RESTA IN ATTESA.
Mi vuoi parlare d' essenze ed odori
lasciando in disparte i tuoi veri valori,
come sopportare i miei bassi umori ?
Afferra la vita coi suo caldi e salati
colori e sapori.
Resta in attesa
rimanda la resa.
Resta in attesa
rimanda la resa.
Porta la tua esistenza ad oltranza
annulla la distanza con l'infinito
cancella la lontananza tra l'odierno vissuto
ed il tuo futuro ambito; nulla è proibito.
Credimi nulla è proibito.
Resta in attesa
rimanda la resa.
Resta in attesa
rimanda la resa.
Abbandona giorno per giorno la tua terrena
coscienza.
Aspira ad una nuova ed esaltante esperienza.
Passano gli anni e rimani deluso
dall'ottuso diffuso che regna nel mondo.
Rimani in disparte se ti senti confuso
trattieni il respiro per qualche secondo
e poi urla a DIO la tua volontà ed il tuo nome,
un angelo potrebbe sentire e dirti il perché
ed il
come.
E quindi resta in attesa
rinuncia la resa.
Resta in attesa
rinuncia la resa.
Resta in attesa.


BEI TEMPI.
Eran i tempi dei pirati e dei corsari
che duellavano sopra navi e per i mari.
Eran i tempi dei Barbanera e dei capitano Uncino
e delle loro ciurme vestite a strisce,
mezze accecate e con l'orecchino.
Dei Peter Pan e dell'isola che non c'era e non c'è mai
stata,
delle coste vergini e dei tesori luccicanti,
delle lunghe notti brave e dei cieli color azzurro terso,
delle sette sorelle lune abbaglianti,
dei pensieri subdoli ed intriganti.
Eran i tempi della gloria e degli onori,
conquistate a suon di cappa e spade e cannonate,
delle offese e dei gravi disonori,
lavate poi col sangue o colmate con profondi malumori.
In quei tempi,
nei Caraibi come poi si fece a Santa Fè,
si cercavano i dobloni,
allora come poi ai nostri tempi
gratuite delinquenze, truffatori ed arruffoni,
orrori e frustrazioni, in nome e segno dell'avventura
in memoria dei BEI TEMPI.
Eran i tempi delle giornate
spesso lunghe belle e soleggiate
o delle terribili tempeste,
delle balene e baleniere ornate a festa
dei tabacchi dolci e inebrianti
del rhum consumato a fiumi di ceste,
delle ammucchiate di ubriachi
ammassati in pornografiche gesta.
Eran i tempi degli assalti urlati,
degli affondamenti esagerati,
degli amori complicati da turbati sentimenti
con spietati tradimenti
e del bestiale e brutale sesso
praticato con donne complici dimesse,
dovunque e spesso.
In quei tempi,
nei Caraibi come poi si fece a Santa Fè,
si cercavano i lingotti,
allora come poi ai nostri tempi,
grandi attese di ricchezza
ma poi pochi grammi di brillanti
e un profondo mare di amarezza.

Eravamo Così
In altri tempi eravamo così,
Fiduciosi di cambiare
E di scambiarci energie
E dentro al cuore un intensa voglia di amare.
In altri tempi eravamo così,
Più orgogliosi di noi stessi
Di pensare e di lottare
Aggrappati a certe idee
Per un mondo apolitico e ideale.
Una volta eravamo più poveri ma belli
Senza troppi artifici innaturali.
There was a time when we was in so way, believe me!
In that time we was really in so way.
Once upon a time the wolf but not the dog,
Now there are many of ones
And too of them are the dog-men.
In altri tempi eravamo più giovani ma già precoci adulti
Più fratelli o ribelli, più puliti e signori veri,
in altri tempi eravamo più umili e sinceri.
Eravamo un po’ più attenti agli anziani e ai nostri figli
Alle emozioni degli istanti (carpe diem)
A cogliere gli attimi fuggenti.
In altri tempi eravamo un po’ più avanti
Nella musica e nei racconti
Nel rispetto degli assenti e dei presenti,
nella memoria dei defunti, eravamo più intriganti
più amanti ardenti e passionali.
Ora siamo così esseri banali.
There was a time when we was in so way, believe me!
In that time we was really in so way.
Once upon a time the wolf but not the dog,
Now there are many of ones
And too of them are the dog-men.
Eh si eravamo così,
sicuri di salvare la nostra specie
dal disastro ambientale e nucleare.
E guarda ora cosa siamo,
bande sbandate di modi e mode sgangherate.
Drogati, alienati senza mete e fede
Messa a nudo a ferro e fuoco
Ridotto a fame e sete, la natura del pianeta
Della vita e della quiete.
Eh si eravamo così, eravamo proprio così.

Francesco Nicastro, Magenta (MI)

Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di webmaster (del 07/02/2008 @ 23:17:31, in DEUTSCH, linkato 6880 volte)

Zwei Bilder von einem Konzert in der Liederhalle in Stuttgart.
Liebe Grüße
Manfred Klinger

Articolo (p)Link Commenti Commenti (50)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di webmaster (del 18/01/2008 @ 19:54:08, in ITALIANO, linkato 931 volte)

Dedicato a Camilla, una ragazza di Padova uccisa senza alcun motivo dal padre a 22 anni. Da Michele Barnaba ed Almanueva Group

IMMAGINA
Testo e musica MICHELE BARNABA
 
Immagina, di fermarti a pensare e non saper dove andare
Immagina, di cercare un aiuto e trovarti da solo, e nell’anima
Le domande di sempre riaffiorano intense ma pesano,
come vecchie promesse scadute che non manterrai.
Immagina, che il tuo viaggio cominci la dove finisce
Immagina, che il coraggio di sempre diventi pazzia, in cui credere
per poter finalmente spiegare le ali e comprendere
Il segreto nascosto nel mare dei mille perché
Il dolore che porti ogni giorno, lì dentro di te
 
Rit.: Lentamente, dolcemente fino a Te verrò
      Sconvolgente, ma paziente è l’amore Tuo
      è l’amore Tuo
 
 

Immagina, di socchiudere gli occhi e baciare il tramonto
Immagina, di tuffarti in un cielo che spinga il tuo volo al limite
Fino a farti ascoltare nel vento un’antica presenza che
dal respiro del tempo per sempre ti libererà
e in un manto di stelle il tuo nome poi riscriverà

Rit.: Lentamente, dolcemente fino a Te verrò
      Sconvolgente, ma paziente è l’amore Tuo
      Nella luce altre mani che mi sfiorano
      E son parte di un’immensa moltitudine, 
      moltitudine, moltitudine, moltitudine
 
 
 
 
 
Se vivere questa vita senza uno scopo non è follia, allora ditemi perché l’idea della morte ci spaventa così tanto, perché gli imprevisti ci terrorizzano, perché quando la vita ce lo ordina abbiamo così paura di amare il nostro prossimo.
 
Come diceva Carol Woityla:”La vita è una sfida continua, Dio stesso forse ci sfida, affinché noi stessi con l’Amore sfidiamo il destino.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (8)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di webmaster (del 31/12/2007 @ 13:51:38, in Video, linkato 1055 volte)

Un altro anno vissuto alla grande per i BRANDUARDI-ANS. Sintesi delle nostre emozioni vissute in quest'ultimo anno con lo sfondo di "Domenica e Lunedì", naturalmente di Angelo Branduardi ; - )

Another great Year for the BRANDUARDI-ANS, full of friendship and emotions, in this video a summary of our great moments, with the song "Domenica e Lunedi", obviously by Angelo Branduardi ; - )


Articolo (p)Link Commenti Commenti (4)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di webmaster (del 23/12/2007 @ 16:04:12, in ENGLISH, linkato 1083 volte)
Ciao Angelo,
every year I send you my greetings for the festive season. And as always I never know if you will read my wishes, but it is just something I want to do, because you are always a part of my life.
I think you will be very happy after your promotional tour in Germany and the Zecchino d'Oro to spend a tranquil and peaceful Christmas with your family.
My best wishes are for a happy Christmas together with Luisa and your daughters.
I hope to be able to catch one of your concerts in Germany and I am still hoping you will come to Olanda Lontana.
 
I wish you inspiration, patience, energy and a lot of happiness in 2008 and may music always be a part of you.
 
A hug and a Dutch kiss
Patrice (Olanda Lontana)
Articolo (p)Link Commenti Commenti (12)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di webmaster (del 22/12/2007 @ 12:14:25, in Songs, linkato 1224 volte)
Angelo è da sempre la mia ispirazione, sono Viviana Laffranchi, sconosciuta cantautrice Bresciana..vorrei che la potesse ascoltare, lo vorrei tanto. Come fosse un regalo di natale per il mio cantante preferito: Barba Bianca
 
Viviana
Articolo (p)Link Commenti Commenti (17)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di webmaster (del 15/12/2007 @ 17:38:54, in Video, linkato 1785 volte)

9 dicembre 2007, IX Concerto per la Vita, saggio musicale degli allievi del laboratorio Music Live di San Giorgio Jonico (Taranto).

in sequenza:
- Andrea CORALLO: "la pulce d'acqua" (strumentale)
- Francesco SCIALPI: "la fera di levante" (alla fiera dell'est)
- Francesco RUGGIERI: "l'apprendista stregone" (angelo branduardi - giorgio faletti)
- Francesco SCIALPI: "e sarà natale" (gino marielli - tazenda)

altri musicisti:
basso: Daniel BUNGARO
batteria: Sandro VENNERI
percussioni: gruppo PIZZICARIDDI
djembè e cajòn: Michele IANNIELLO
chitarre soliste: Angelo PALASCIANO,
Pierpaolo MUSIO, Alessandro FRASCELLA, Giulio LEONE, Cosimo PASTORE

gruppo junior: Andrea DE FELICE, Andrea SCARAFILE, Andrea TOTARO, Angelo CAMPO, Chiara FANIGLIULO, Emanuele SEMERARO, Flavia COMO, Francesco BRIGANTE, Francesco MARASCA, Francesco SCARINCI, Giuseppe MUSIO, Paolo DE STEFANO, Roberto CINIERI, Rosa FRASCELLA, Sara FABBIANO, Valeria CAPUTO

gruppo intermedio: Davide DE STEFANO, Davide IACCA, Francesco FISCHETTI, Gabriele GENNARI, Gabriele INTERNO', Gabriele ROMANO, Giada GRECO, Gianni ANCORA, Marco GRECO, Mirko MAGGIO, Niccolò ROCHIRA, Nicolò ROMANAZZI, Rita MASSARO, Simone CAMPO, Vincenzo BASILE

gruppo senior: Gianluca ZACCARIA, Marco LONGOBARDI, Mario SALINAS, Valerio CINQUE, Viviana PICCINI

Articolo (p)Link Commenti Commenti (12)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di webmaster (del 13/12/2007 @ 23:02:13, in ITALIANO, linkato 899 volte)
Il primo ricordo risale a quando ero bambina,
intenta a guardare una trasmissione televisiva 
della domenica pomeriggio.
La sua sola voce accompagnata da una malinconica chitarra,
allestiva il più sublime e il più robusto degli incanti.
Ci sono emozioni che non passano,
non si dimenticano,
capaci invece,di scavare dentro un solco;
un solco da colmare ancora con quella voce,con quella musica,
e poi ancora, con la sua grazia,la sua maestria.
Ci si ammala d' amore e di nostalgia ascoltandole,
e può far piangere di bellezza,
la gioia e la tristezza del suo violino.
Non é per caso,
ma é per sortilegio di bellezza e nostalgia,
 che si diviene Branduardiani.
 
(Graziella D.)
Articolo (p)Link Commenti Commenti (8)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di webmaster (del 26/11/2007 @ 18:52:20, in ART, linkato 1832 volte)

Mi chiamo Francesca Parità, ho 23 anni e sono una pittrice di Napoli. Sarei
lieta se pubblicaste una mia opera ispirata dalla musica di Branduardi nella
pagina spazio-ospiti.

Titolo: "Niente oltre, niente di più..." (prende spunto proprio da "La serie
dei numeri" del maestro.)
tecnica: olio su tela
anno: 2007
dedicata, ovviamente, al suo ispiratore
.

Opera di Francesca Parità

Articolo (p)Link Commenti Commenti (25)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di webmaster (del 12/11/2007 @ 13:16:12, in Songs, linkato 860 volte)

Il titolo fa riferimento alla Fiera del Levante che si tiene ogni anno a Bari e alla quale molta della nostra gente si reca ogni anno.
Il testo è tradotto letteralmente tranne che per il temine "tatacore" (che significa "nonno") che mi sembrava suonasse meglio (anche perchè era soprattutto con i nonni che da bambini si andava ai mercati e alle fiere).
Il dialetto è quello del mio paese San Giorgio Jonico. Il testo l'ho tradotto una decina d'anni fa. Ero nella fase conclusiva degli studi universitari di filologia ed ero di conseguenza interessato alle relazioni tra liguaggio-territorio-cultura-musica.
Essendo ormai la "fiera dell'est" talmente usata ed abusata da diventare patrimonio popolare, pensai di renderla ancor più 'popolare' avvicinandola alla lingua del popolo. Per ogni vocabolo chiesi conferma e consiglio a mia nonna Gesualda (che Dio l'abbia in gloria). Il linguaggio del testo è infatti molto arcaico, è la lingua dei nostri nonni. Ci sono vocaboli ("turnisi", "tatacore", "sorge", "vucciere", "pisò - verbo pisare = picchiare") che qui non usiamo più neanche in dialetto ma che, quando per caso li riascoltiamo, ci fanno sorridere perchè ci richiamano alla memoria i nostri nonni.
Da allora la faccio suonare e cantare quasi in ogni saggio che svolgo con gli allievi del mio laboratorio musicale. Il nostro pubblico lo sa e aspetta sempre questo brano a conclusione della serata accogliendolo con entusiasmo.

Fabio

LA  FERA  DI  LEVANTE  (in Vernacolo, dialetto di San Giorgio Jonico - Ta)


Alla fera di levante, pi do' turnisi
nu zucculicchiu tatacore 'ccattò

vinìu la iatta ca si manciò lu sorge
ca allu marcatu tatacore 'ccattò...
alla fera...............................

vinìu lu cane ca muzzicò la iatta
ca si manciò lu sorge
ca allu marcatu tatacore 'ccattò...
alla fera...............................

vinìu la mazza ca pisò lu cane
ca muzzicò la iatta ca si manciò lu sorge
ca allu marcatu tatacore 'ccattò...
alla fera...............................

vinìu lu fuecu c'ascuò la mazza
ca pisò lu cane ca muzzicò la iatta
ca si manciò lu sorge
ca allu marcatu tatacore 'ccattò...
alla fera..................................

vinìu la funtana ca stutò lu fuecu
c'ascuò la mazza ca pisò lu cane
ca muzzicò la iatta ca si manciò lu sorge
ca allu marcatu tatacore 'ccattò...

vinìu lu vove ca bivìu alla funtana
ca stutò lu fuecu c'ascuò la mazza
ca pisò lu cane ca muzzico la iatta
ca si manciò lu sorge
ca allu marcatu tatacore 'ccattò...

vinìu lu vucciere ca 'ccidìu lu vove
ca bivìu alla funtana ca stutò lu fuecu
c'ascuò la mazza ca pisò lu cane
ca muzzicò la iatta ca si manciò lu sorge
ca allu marcatu tatacore 'ccattò...

vinìu la morte ca pigghiò lu vucciere
ca 'ccidìu lu vove ca bivìu alla funtana
ca stutò lu fuecu c'ascuò la mazza
ca pisò lu cane ca muzzicò la iatta
ca si manciò lu sorge
ca allu marcatu tatacore 'ccattò...

e cristu benedettu vincìu la morte
ca pigghiò lu vucciere ca 'ccidìu lu vove
ca bivìu la funtana ca stutò lu fuecu
c'ascuò la mazza ca pisò lu cane
ca muzzicò la iatta ca si manciò lu sorge
ca allu marcatu tatacore 'ccattò...

alla fera di levante, pi ddo' turnisi
nu zucculicchiu tatacore 'ccattò...


piccolo glossario:

turnisi = soldi
zucculicchiu = topo (piccolo)
sorge = topo (grande)
tatacore = nonno
iatta = gatto
manciò (verbo "manciare") = mangiò
marcatu = mercato
'ccattò (verbo "accattare") = comprò
muzzicò (verbo "muzzicare") = morse (mordere)
mazza = bastone
pisò (verbo "pisare") = picchiò
ascuò ("ascuare") = bruciò
stutò ("stutare") = spense
vove = bue
bivìu ("bèvere") = bevve
vucciere = macellaio
'ccidìu ("accìdere") = uccise
vincìu ("vincere") = vinse

Articolo (p)Link Commenti Commenti (2)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13
Ci sono 234 persone collegate

< luglio 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
       
             

Search in the blog
 

Titolo
ART (30)
DEUTSCH (8)
ENGLISH (2)
ESPAŅOL (1)
FRANĮAIS (2)
ITALIANO (62)
Songs (13)
Video (11)

Catalogati per mese - Listed by month:
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019

Gli interventi pių cliccati

Ultimi commenti - Last Comments:
I just wanted to tel...
15/05/2012 @ 10:58:33
Di cheap beats
The theme is anacreo...
15/05/2012 @ 09:56:35
Di michael kors outlet
Make your selection ...
15/05/2012 @ 09:56:15
Di michael kors outlet

Titolo
Photos (27)

Le fotografie pių cliccate

Titolo
Ti piace questo blog?

 Fantastico!
 Carino...
 Così e così
 Bleah!

Titolo

Il Sito ufficiale della Lauda

Angelo Branduardi Channel Il Canale YouTube di Branduardi dove trovare i migliori video.

Branduardi-ans - la Mailing List Ufficiale

Branduardi su MySpace 

Branduardi su Facebook