\\ Home Page : Articolo : Stampa
Immagina
Di webmaster (del 18/01/2008 @ 19:54:08, in ITALIANO, linkato 957 volte)

Dedicato a Camilla, una ragazza di Padova uccisa senza alcun motivo dal padre a 22 anni. Da Michele Barnaba ed Almanueva Group

IMMAGINA
Testo e musica MICHELE BARNABA
 
Immagina, di fermarti a pensare e non saper dove andare
Immagina, di cercare un aiuto e trovarti da solo, e nell’anima
Le domande di sempre riaffiorano intense ma pesano,
come vecchie promesse scadute che non manterrai.
Immagina, che il tuo viaggio cominci la dove finisce
Immagina, che il coraggio di sempre diventi pazzia, in cui credere
per poter finalmente spiegare le ali e comprendere
Il segreto nascosto nel mare dei mille perché
Il dolore che porti ogni giorno, lì dentro di te
 
Rit.: Lentamente, dolcemente fino a Te verrò
      Sconvolgente, ma paziente è l’amore Tuo
      è l’amore Tuo
 
 

Immagina, di socchiudere gli occhi e baciare il tramonto
Immagina, di tuffarti in un cielo che spinga il tuo volo al limite
Fino a farti ascoltare nel vento un’antica presenza che
dal respiro del tempo per sempre ti libererà
e in un manto di stelle il tuo nome poi riscriverà

Rit.: Lentamente, dolcemente fino a Te verrò
      Sconvolgente, ma paziente è l’amore Tuo
      Nella luce altre mani che mi sfiorano
      E son parte di un’immensa moltitudine, 
      moltitudine, moltitudine, moltitudine
 
 
 
 
 
Se vivere questa vita senza uno scopo non è follia, allora ditemi perché l’idea della morte ci spaventa così tanto, perché gli imprevisti ci terrorizzano, perché quando la vita ce lo ordina abbiamo così paura di amare il nostro prossimo.
 
Come diceva Carol Woityla:”La vita è una sfida continua, Dio stesso forse ci sfida, affinché noi stessi con l’Amore sfidiamo il destino.