Our comments....


 Hello, friends. These are my impression just arrived in Milan.

For me the most important thing of these days in Mantova is not the concert (even if we met ANGELO during our tour in MAntova, even if in our hotel there were all the musical ensamble SCINTILLE DI MUSICA, even if we were in the little group of lucky people who had a seat in the theatre, even if at the end of the concert we had a lot of photo with Angelo and many autograph). The most important thing, for me, is this:I had the possibility to meet many Branduardians, from different countries. And the happiness to be together was great...I could enjoy the company of the Branduardians who I already met before (Mik, Patrice, Annette, Gaia, Pat, Sandro, Mauro, Steph, Giulio, Antonella).But I also met my sweet Monika (sweet because she helped me to find many LP and CD! :-)))))), the "sparkling" couples (Petra and her husband; Daniela and her husband), nice Genevieve-Elise-Maria-Maddalena-Angela-Branduarda-etc-etc-etc (very very long name for a very very nice girl! :-))))), the musicians Claude and Norbert, the magic Thierry (who promised to me to send a copy of the original CD "Du pain et des roses"), Pierre (so nice to speak with us in italian!) and many other members who I only met for some minutes (what a pity! Next time we will have the possibility to know each other!). This is a big european meeting. I felt so close to the heart of everyone, thenks to music that is the glue which link all the members. A sort of BIG BRANDUARDIAN FAMILY. Thanks a lot, Mik. You made my dreams become true! Too many years for me to listen Angelo's music alone...few friends of mine in the past loving Angelo...But now I have a lot of friends all over Europe, with whom I can enjoy Mr. Angelo Branduardi. Dear Mik, I leave to you the honour to explain the importance who had Mr. Pomponazzo for us in this great meeting.

Dow I go to bed..I am STANCHISSIMO!!!!

Ric (30-10-2002)

Ciao a tutti,
anch'io voglio ringraziare Michelangelo di tutto cuore per l'ottima organizzazione di questo evento, invito per il concerto, albego.... e per i ricordi bellissimi che abbiamo portato a casa grazie a lui.
Lui a fatto possibile l'impossibile di poter visitare quel concerto riservato alla Autorità e ai Sponsors. Siamo stati davvero fortunati... e mi associo a quel che ha scritto Ric.  
Me too, I would like to thank Michelangelo for the perfect organisation of this event and for the unforgettable memories we could take home. He made possible the impossible thing to get reservations for this concert which was originally reserved for the Authority and sponsors only. We have been very lucky indeed... and I agree with the report of Ric.
Cari saluti a tutti dalla Svizzera,

Monika      (30-10-2002)

Voci incontrollate svelano il plagio sul brano n°4 (Il Curioso di
Il vero testo parlava di una nota pubblicità ad uno scopone dell'epoca;
attore un certo Michelangelo  (Miky vale come omaggio al
genius!!!)...questo il testo:

"Dimmi ch'è dello scopone
Ch'è dello scopone Miky gentil.
Deh c'è in gir sozzura
s'io non l'ho già qui;
Lo lavi, lo passi,
e asciughi
infin di lui e del pulito

Ove è diretta la mazza
E' diretta la mazza Miky gentil?
Se lo vuoi acquistare
in fretta accorri qui;
Lo lavi, lo passi
e asciughi,
questo è lo scopone

Per non parlare del brano n°19 (Quest'Amore, Quest'Arsura di Saracini)
che in realtà racconta di una serata trascorsa il 29 ottobre del 1502
in quel di Mantova da un gruppo di esagitati extralocali....

"Questo giorno tanto atteso,
si prepara con rispetto.
Il teatro è già conteso
ma noi siamo dirimpetto.

Questo splendido gioiello,
così piccolo e carino,
aspetta gente di livello,
non lignaggio sì piccino.

Io l'avevo già capito
che non c'era da scherzare,
quando ci hanno minacciato:
"con i jeans dove andate?"

E comunque siamo entrati
grazie al nostro DISTINTIVO;
tutti intorno sistemati
e seduti lì vicino.

Ma di fianco a Virgilio,
si notava un tizio strano;
pare che non sia un idillio
il suo nome assai profano.

Il suo nome io l'ho udito,
pure Angelo l'ha scandito.
Se lui ha un sì brutto nome
figuriamoci stò calzone!

Quindi è vero non è un vezzo,
lui si chiama POMPONAZZO;
e se lui ha la prima fila,
io stò meglio, più di prima.

Viva viva l'appellativo,
lo ripeto e sento vivo:
Pomponazzo, gliene do atto,
tra le nostre fila è iscritto!!!"

PETRA AND THOMAS: gli effetti sono sempre imprevedibili!!!!!!!!
ciao ciao 

Pat  (31-10-2002)

Ciao amici,
my head is full of impressions of our trip to Mantova. So many things to write, where to begin?
I am still in Milano, staying with Gaia and I am flying home this evening. Because I am still a little tired from all the impressions and emotions I think it will be best to take the plane and not my broomstick-scopa.
I would like to thank your capo Michelangelo, without his ever present energy and contacts, his charisma and his diplomacy this mega-meeting would not have been possible. Thank you Miky for making my first concert in Italy possible and so special.
There were so many aspects that made this meeting unforgettable
* the long trip in Ric's car to Mantova, listening to cassettes with live music from Branduardi concerts (rythmic La Luna!)
* meeting all the Branduardians and their friends before the concert, while we were waiting outside the theatre
* a quick meal in Mac Donalds (again!)
* meeting Angelo in the streets of Mantova while he was taking a walk, shaking his hand and getting the feeling that he (at last) remembers me
* also meeting Davide Ragazzoni, who was there only to listen to the concert
* being able to talk to Angelo, while we were waiting outside, he took a lot of time to talk to everybody
* the concert...... Angelo dressed in his long coat, a calm and serene Angelo, singing all the songs from the new CD. For me now in concert it sounded better, more interesting, than on the CD. At the end our continuing clapping made him return and after singing one more song from the concert he returned and played the violin, starting with classical music (very beautiful) and turning into the music that he sometimes plays at concerts when he plays Si può fare, and then the music turned into Alla fiera dell'est and Cogli la prima mela. Well, this was of course what we had been waiting for :-) Our clapping called him back one more time for a concert song, and that was the end.
Of course we stayed in the theatre until he came out. This was our chance to let him sign our CD's, program’s and other articles, and also he posed between his most faithful supporters for a group photo. And Gaia…… she kissed Angelo…….
* the halloween party after the concert....... with the witches, the sexy Petra, the limoncello, the wine and other drinks that Petra and Thomas had brought (thank you!!!!!), the torta sbrisolona (that nearly broke my teeth) the guitars of Claude, Norbert, playing very very quietly  and our singing very very softly not to disturb the guests....... and a lot of opportunity to talk to everybody.
* the photo is the local newspaper of our group waiting outside the theatre.
* the walk through the beautiful town of Mantova the next day with the little group of people that were lucky to stay a little bit longer, the lunch in open air with the always hungry Ric, Sandro and Anette.
* and then sadly goodbye to everybody, all these wonderful people that made this meeting so special
Thank you everybody for being there. The many photo's that will appear on a special website will make it possible to relive these happy days for a long long time.
In June Angelo will do the same concert again in Mantova, in open air, including some of his popular songs.
A big hug for all old and new friends
farfalla-witch-strega-Patrice   31-10-2002


 credo che Grande Capo forse non mi ha capito(sarà che mi son spiegata male?chi?io?)...gli ho mandato in Wordpad il mio report dicendo che non volevo"precedere"il suo(o parole a quest'effetto)ma visto che si son buttati tutti mi ci butto anch'io(anche xché son stata su fino alle 2.00,non potendo dormire con tanta ricchezza di ricordi in testa che frullavano eheheh;)
A wonderful Meet,above all...or,as the Wiccan Witches say(and you know who*you*are...;)"Hail and merry meet!"
Heralded by a storm of SMS's the triumphing Barnduardi-ans entered Mantova,a large group congregating at the magnificent Bianchi Hotel Stazione(whose gracious and courteous staff gave us maps,explained the various city attractions,and allowed us to use their foyer for our post-concert Halloween party till quite late:)--our Mata Hari Anette had arrived a day ahead to spy out the hotel and the theater.
We discovered that the musicians of Scintille di Musica were also in the hotel!They were very nice and kindly answered about 100 questions about antique musical instruments and the music thereof.
At a certain point the group went forth in search of the much-desired sound check,only to discover that it had already taken place.We were much consoled however to meet up with a certain personage walking in the street like a NORMAL HUMAN BEING!!!Amid astonished eyes,dropped jaws,and cries of"Oh my God!"and"It's Angelo!!!"the group surrounded our hero for a brief joyous greeting,then adjourned to nearby stores to buy plastic witch's noses and hats,and phosphorescent skeletons,then to MacDonald's(who may become the Official Branduardi-ans' Pre-Concert Eating Place)to add a bit more noise to a 2000 decibel childrens' birthday party already going on,then to anxiously walk the streets and some to climb the walls of the theater( a choice spectacle was the 2-Maciste Team of Ric and Pat picking up Steph the Feather to sit her on a wall....)
The waiting group was lucky enough to enjoy another appearance of Angelo outside the theater side doors;Grieda gave him flowers,we all took many many photo's,and he assured us that,as the music was quite different from what we might be used to hear from him,"Anyone who felt suicidal was free to leave the theater."
Finally the magic hour arrived!Among hordes of VIP's,city Authorities,Commercialists,and from what I could gather,also Luisa Zappa...here came the Branduardi-ans;the group had grown and grown and added to the hotel group were dozens more(the only pity was that we saw so little of each other,the time was not enough...please everyone plan on taking at least 3 days off in July,or whenever the concert will be repeated,we shall dance in Piazza Castello,scale the Palazzo Ducale walls,roll on the grass,jump in the Upper,Lower,and Middle Lakes and also in the mysterious fourth one if it is still there--eat,drink,be merry...and try to carry off Angelo(why is this a recurring fantasy?)In a word...Woodstock Revisited!.
The beautiful Bibiena Theater was a perfect backdrop to the exquisite music of the Scintille,instrumental pieces alternating with the songs sung by Angelo,that ranged from delicate to sad to joyous to tormented.As he himself said(among many other kind words),many of these songs were probably sung in a"normal"voice,not particularly falsetto,and that is how he sang them.
I know very little of acoustics but it seemed to me the tiny(300-seat)theater in wood provided the best sound environment for this sort of music;also it seems to me that the music was rendered very faithfully.The fact that Il Ballerino and Est-ce Mars made me want to dance,Tu Dormi,Io Veglio(and the sinfonia just after)made me want to cry,Quest'amore,Quest'arsura nearly made me faint,and Come Again took my breath away...all that seems normal to me.Also the fact that the next morning we all woke up with different musical pieces in our heads--finally to rediscover the joy in the music of this period,to kick out the stylized stuffiness...thank you Scintille,thank you Angelo!The"oomph"is back!!
(the opinions expressed are the sole responsibilty of the poster,they do not represent the official stand of the ML members or of its founder,all of whom know more about music than I do;)
The concert was all too brief...but by dint of standing ovations(under the amazed glances of much of the non-Branduardi-an audience)the devotees of the Maestro were able to obtain some bis's--several pieces by the whole Ensemble plus the breathtaking,spinetingling"Arsura"...even some"traditional"AB Music under the guise of classic violin...;-)
At the end,as the scenes came down and the instruments and loudspeakers were being packed up,numerous faithful followers,chief among them those pesky obstinate "Branduardi-hooligans",still waited for Angelo--who finally appeared,signed 1000 autograph's(the pens to be framed),posed for a few hundred more photo's(also to be framed),recieved a kiss from Gaia(who will now have to frame her cheek),and finally went off with his traditional post-concert salute,"Andiamo a mangiare!"
The Branduardi-ans(walking 2 meters above the ground)returned to the hotel,where Patrice and Anette dressed as witches and Steph and Gaia wore witch's hats(but Gaia of course only managed to look like a pretty elf),Petra dressed as a witch but looked like a gorgeous vamp,and Daniela--well Daniela is so beautiful she*always*looks like a Morticia Addams sort of witch;Claude,Norbert,Miky(and Ric--or was that an illusion??)played guitar and sang to the light of Halloween candles,everyone drank limoncello and PetraThomasWeddingWine,and ate(and crumbled)delicious sbrisolona(a sort of huge cookie)till the wee small hours.
Too many of our friends had to leave right away as being midweek,they had to work next day--and their coming was another example of love for Angelo's music.
The next day,the group who were still in the hotel,after they managed to wake up(more or less),went for a short tour of Mantova,the Palzzo Ducale,Rigoletto's house...and more food :9 and then slowly slowly"one by one all the members"faded into the autmn dusk as mist rose from the Val Padana and we all look forward to Woodstock Revisited.

Stefy  31-10-2002


 Manca la scusa dell'alcool....
 Come again....
Come again!
Our loyal hearts do mourn
When absent is thy song!
Days drag and time is long.
CD,cassette,LP,we play and play
Again again...at risk from family!!
Living we,
From one cd to next;
Too few your concerts seem
And we are sorely vexed!
We sit,we sigh,we wait,we hope to buy
Another disc--if time would only fly!
Strange it is
That "real time" is so slow
And "concert time" so fleet!
A paradox indeed!
So we will take another pic or ten
To capture magic in jpeg!
Come again,
Your audience awaits
And ne'er will be content
Till sing you do once more!
Another bis,an autograph,a smile--
And home we go,contented...for a while:-)
Stefy   31-10-2002


Ebbene turpi malcreati?
Vi prendete gìioco di me che di Mantova e dintorni fui illustre moralista e letterato?
Non bastava l'onta subìta per la vostra barbara invasione, dopo una pace secolare in cui io e il mio illustre collega Virgilio eravamo immersi? Ma vi siete purificati prima di entrare nel mio tempio che di Bibiena è frutto di ingegno?
Ed ora addirittura osate prendervi gioco del mia contanta blasonata casta dei Pomponazzo! E chi è costui, come il Buonarroti chiamato, che con malizioso scambio di vocali, profana il mio illustre nome?
E chi è codesto dottor che suggerendo rime baciate, allude a bassi attributi?(intendo di intelletto)
Ma sopratutto chi è quel signore che con quella strana  e flebile voce si dichiara musicista e che si è messo a cantare tra me e Virgilio? Proprio nello stesso luogo di colui che fu si vero musicista! Wolfang Amadeus Mozart.
Ordunque pentitevi o turpi esseri e liberatevi di queste scorie! Immergetevi nella lettura divina delle opere del sommo Virgilio e di me modestamente..
Sopratutto ascoltate vera musica sacra e liberatevi di queste canzonette, frottole e villanelle, e di queste liriche corrotte!
Vostro illustre Letterato Moralista
Pietro Pomponazzo   31-10-2002
Salve a tutti|
Eccomi qui dopo 4 ore di viaggio ieri purtroppo sono ritornata a
casa...eh si purtroppo perche' non avevo voglia di lasciarvi!
Che dire un'esperienza unica e rara...che spero possa ripetersi al piu'
presto! Ho avuto un'ottima impressione di tutti voi soprattutto per la
vostra simpatia e spirito di divertimento.
Innanzitutto mi sembra doveroso salutare e ringraziare per primo
Michelangelo che davvero ha organizzato tutto alla grande! Che dire sei
stato fantastico e se abbiamo incontrato Angelo è stato grazie a te!
Poi che dire Petra Patrice Annette Stephy......una simpatia davvero
strabiliante...per non parlare quando vi siete presentate vestite da
streghe....io non mi sono mascherata perche' tanto streghetta già lo
sono (ovviamente buona).
E poi grazie a Riccardo, Antonella, Gaia, Pierre, Pat, Sandro, Giulio,
Elise che sono stati davvero formidabili.
A proposito Ric non mi sono lavata il viso per tenere ancora le tracce
di Angelo quando l'ho  baciato...che pensi quanto possa durare sta
cosa? Forse prima o poi dovro' lavarmi ehehe!

Per quanto riguarda il concerto che dire mi e' piaciuto davvero tanto
come comunque mi e' piaciuto Futuro Antico III ... anzi piu' lo ascolto
e piu' mi intriga....soprattutto Quest'amore Quest'arsura che al
concerto e' stata eseguita divinamente.

La cosa che voglio dirvi con il cuore e' che nonostante era la prima
volta che ci siamo visti siamo stati come una grande famiglia come se
ci conoscessimo chi sa da quantoo tempo e per questo voglio dirvi

Stephy ho appena letto la tua mail non preoccuparti non sono state
affato di cattivo gusto forse e' meglio in questi casi cercare di tener
su il morale  e sdrammatizzare... purtroppo il terremoto e' una cosa
bruttissima alla quale non c'e' rimedio....speriamo solo che i bimbi e
le persone che sono sotto le macerie di quella scuola possano uscire al
piu' presto e vivi...a questo dobbiamo per chi crede pregare solo il
buon Signore.

Un bacio a tutti come sempre

Mik grazie per il limoncello era davvero squisito
Petra grazie per il vino :-)
e ovviamente un salutone grandissimo da parte di Paolo

Ciao a tutti !
Sono finalmente tornato a Bordeaux, dopo aver lasciato Gilles e suo figlio a
Millau, e dopo 2850 chilometri che mi sono passati sotto il culo in tre
giorni... Devo dire che anche se non è la prima volta che percorro una distanza
simile in macchina per assistere ad un concerto di Angelo, questa volta è stato
un po' troppo veloce. Sono stanco morto.
Mi accorgo che non ho più vent'anni...

Volevo comunque scrivere queste righe al più presto per ringraziarvi tutti
della vostra simpatia, e particolarmente il Grande Michelangelo... Senza di lui
non avremmo nemmeno potuto incontrarci né entrare in quello splendido teatro...

Grazie per tutte le emozioni che ho provato martedì, quelle legate alla musica
ovviamente, ma soprattutto all'incontro di tutti noi Branduardi-ans, una grande
e bella famiglia europea. Grazie per l'amicizia, il limoncello, lo 'scopettone'
delle streghe e grazie Ric per i poster...

Speriamo di poter ritrovarci presto, anche se purtroppo questa volta non ci
sarà il nostro amico Pomponazzo  =o)

Pierre, le 31/10/2002
Ciao a tutti! Si vede che la troppa felicità stanca: sono due giorni che
sono distrutta! Ho appena finito di leggere tutti i vostri messaggi,
bravissimo Pat, complice il limoncello e il vino di Petra, hai già fornito
materiale a iosa per le pagine dedicate a Pomponazzo!
Ho anche appena finito di scrivere al musicaforum di Marisa la prima puntata
della cronaca del concerto: non mi sono certo dimenticata di esprimere la
mia eterna gratitudine al grande Michelangelo (genius, come dice Patrice)
che ci ha permesso di vivere tutto questo, e lo dico anch'io fuor di
retorica (chi ci ricorda?)
Ric, pensavo che ti fossi già mangiato la sbrisolona, invece ce l'ha Gaia!
Magari viene a Cuggiono a riportarmela, vogliamo mangiarcela insieme?
anche un po' il sapore del concerto!
Naturalmente l'invito è esteso a tutti
i branduardi-ans milanesi.
Sono stata veramente contenta di conoscere tutti voi, è stata anche questa
un'esperienza indimenticabile.
Buona notte, sogni d'oro e un abbraccio a tutti
Antonella  1-11-2002
Allora ragazzi, è stata proprio una grande festa, preludio, spero,
alle tante che passeremo insieme...Siete stati fantastici tutti,
davvero, non ricordo di essere mai stato tanto a mio agio con persone
appena conosciute...Al di là del contesto musicale, che era comunque
di livello notevole, è stata l'esperienza umana che mi ha lasciato un
segno indelebile nel cuore e nell'anima (perdonate la retorica, ma
non trovo parole più adatte). Scambiare le proprie esperienze con
quelle di tanti ragazzi di tante nazioni diverse è qualcosa di
meraviglioso, che ti arricchisce davvero. Ho già ringraziato Miki
tante volte, ma credo non ci sia misura in quello che è riuscito a
fare...alla prossima allora, e che la musica sia con voi...

Sandro 1-11-2002

Città assediata dai famigerati Branduardi-ans

Al mattino centinaia di telefonate di protesta. Pomponazzo: "Sono resuscitato per dire la mia"
Le urla dei Branduardi-ans avvertite anche a Castel d'Ario San Giorgio, Virgilio e gran parte del mantovano.

Si può rimpiangere il raffreddore? Se la città viene avvolta dai nuovi appestati della Branduardite, si può.

 Insopportabili le grida dei Branduardi-ans e delle novelle "Streghe dell' Est" (come sono state rinominate qui a Mantova le tre distinte signore che apparentemente festeggiavano Halloween): si è avvertita ieri in tutta la città la loro presenza - dal centro alla periferia - ma anche in parecchi Comuni limitrofi, da Virgilio a Roncoferraro, da Castel d'Ario a Bigarello, da Castelbelforte a San Giorgio. Uno schiamazzo che ha rovinato la mattina a migliaia di persone, scatenando una ridda di ipotesi sulle cause e spingendo centinaia di mantovani a chiedere spiegazioni all'Hotel Bianchi Stazione, che ospitava i Branduardi-ans, all'Asl e anche alla Gazzetta di Mantova.
Qualcuno - la Tea, i vigili urbani ed il sindaco Burchiellaro - si dice addirittura certo che la Branduardite abbia già infettato parte del mantovano, da quella famosa serata al Bibiena la gente del posto non dorme più sonni tranquilli. Altri, come l'Asl e il comando Vigili, usano toni più sfumati, ma in buona sostanza sembrano accreditare le indicazioni di Pomponazzo, illustre letterato e grande moralizzatore vissuto secoli orsono, ebbene Pomponazzo, resuscitato dall'ira cagionata dall'invasione dei Branduardi-ans, esce dal suo secolare letargo: «Ancora una volta - spiega dal suo pulpito marmoreo posto dietro il palco del Bibiena - la sensazione è che la responsabilità derivi da quel tipo capellone che dice cose strane e sataniche su uno strumento nobile come il violino, è lui l'untore della Branduardite che sta corrompendo sempre più persone!». Sulla stessa lunghezza d'onda il direttore del servizio d'igiene mentale dell'Asl di Mantova che si spinge anche un passo oltre: «Al Ministero della Sanità manca un sistema di abbattimento delle emissioni adeguato per sconfiggere la Branduardite. E' un problema annoso, che abbiamo segnalato agli enti competenti di Verona con decine di lettere e perfino con un esposto in Procura».
La situazione peraltro è degenerata nella notte del 29 ottobre, subito dopo il concerto, quando tre signore sono state avvistate in abiti inconfondibili di streghe e impegnate in pratiche occulte, infatti sono state viste versare del liquido giallo in bicchieri e somministrare lo stesso agli altri componenti della setta branduardiana. Sembra che sia del fantomatico limoncello, ma gli esperti non nascondono le loro perplessità visto che il liquido potrebbe nascondere poteri occulti.

Michelangelo  1-11-2002 


E' un peccato che Branduardi non abbia intenzione di andare in tournée con questo spettacolo. Non so se è stato il clima piacevole che si è creato tra noi fan, o il magnifico teatro dove si è tenuto il concerto, il miglior posto che si possa desiderare per eseguire od assistere ad una musica del genere, ma per me è stata una delle più belle ed intense esibizioni del "nostro" a cui abbia mai assistito.



Dearest friends,I want so much to see you again;we spent such a great time
in each others' company--I miss you all!The magic atmosphere of those days
has let me live the following days in a happier way....Sometimes I think
back to when we knew each other only on the computer--now it's wonderful to
be able to look each other in the eyes!
Thanks to all the branduardi-ans who travelled so far to see Angelo--who
travelled farthest?Elise?
I hope there will be many more occasions to see each other!
Hugs to all--Ric

[traduzione by babelsteph]
arissimi amici, ho una voglia matta di rivedervi, sono stato davvero
bene con voi e mi mancate parecchio!!! L'atmosfera magica di quei due
giorni mi ha consentito di vivere allegramente i giorni
seguenti...Ogni tanto ripenso ai nostri inizi, quando ci conoscevamo
solo via computer...Adesso è bellissimo poterci anche guardare negli
Ringrazio tutti i branduardians che hanno fatto tanti chilometri per
vedere Angelo. Chi ha fatto più strada? Elise?
Spero che ci siano tante altre occasioni per riunirci...
Un abbraccio a tutti voi.

Gianfranco chiedeva, qualche giorno fa, cosa ci ha detto Angelo quando l'abbiamo incontrato. A questo punto mi sento chiamata in causa perchè, come si vede anche dalle foto, devo essere quella con cui ha parlato di più. Angelo era uscito incautamente ( o forse gli faceva piacere incontrarci? doveva ben saperlo che eravamo là fuori) a fumarsi una sigaretta fuori dal teatro ed è stato quindi preso d'assalto dai suoi affezionati fans ( ho mandato anche una foto che lo ritrae con i fiori di Grieda): a questo punto mi sono avvicinata insieme a Gaia e gli ho detto che abito a Cuggiono, il suo paese natale. Abbiamo quindi parlato un po' del paese, di sua madre che ancora ci vive, di sua sorella che putroppo è morta tre anni fa. Gli ho chiesto se avrebbe portato in tour FA III, cosa che ha escluso: il tour lo farà, ma imperniato sul nuovo disco (normale) che uscirà il prossimo anno; mi ha anche promesso che verrà a suonare a Cuggiono (chissà se sarà di parola!). Ci ha poi messo in guardia nei confronti del concerto, ha detto che era musica "difficile", che avrebbe potuto scatenare gli istinti suicidi di qualcuno: in tal caso, si è raccomandato, che il malcapitato uscisse subito, lui non si sarebbe offeso! L'abbiamo rassicurato: tutti avevami già il CD ed era già stato metabolizzato, eravamo quindi consapevoli e preparati. Insomma Angelo è stato gentile e disponibile; anche dopo il concerto si è fermato a parlare con noi, si è lasciato fotografare, baciare, ha firmato autografi sui CD, sui programmi di sala, ci ha detto "bravi, branduardians" ed  è andato a mangiare.





    ^ Top

     <  Back   







Powered by www.branduardi.info